Girini

Per provare con il tuo cucciolo tutte le dolcezze e sorprese dell’acqua. Scoprirai che nell’acqua si creerà una sintonia perfetta tra te e il tuo bimbo e come l’acqua l’può aiutare il suo sviluppo motorio e relazionale.

Le risposte ad alcuni dei dubbi più comuni dei genitori...

Perché fare acquaticità con il mio bebè?
I bambini che cominciano l'approccio all'acqua precocemente hanno un grado di acquaticità molto più elevato dei loro pari ma non solo: il corso non è solo acquaticità ma anche psicomotricità e sviluppo cognitivo. Ciò significa che serve per sperimentare le loro abilità motorie che saranno poi la base per camminare e correre oltre che per sviluppare le capacità di socializzare.

Qual'è l'età migliore per cominciare?

Dai 3 mesi! L'acqua è l'ambiente naturale dei neonati, che hanno "nuotato" per 9 mesi nel ventre della mamma: cominciare un corso di acquaticità riporta il piccolo a piacevoli sensazioni. Portare i bambini in piscina sin da piccoli è molto positivo per lo sviluppo motorio, influenza positivamente i ritmi del sonno e dei pasti.

Cosa faccio durante il corso? Potrebbe capitare di ripetere le stesse cose?

Durante il corso sperimenterai moltissimo sia a livello motorio che emozionale: l'istruttore sarà la tua guida per mostrarti le prese, le posizioni di base e le progressioni didattiche delle immersioni oltre che sostenerti e promuovere l'iterazione con il tuo bambino. È importante che questo corso abbia continuità, anche se sembra ripetitivo, perché per imparare qualcosa di nuovo il neonato necessità di ripetizioni costanti: quante attenzioni diamo ad un bambino che impara a camminare aiutandolo e supportandolo per tutto il tempo necessario! La nuova divisione in fasce d'età consente di personalizzare ogni corso in maniera ancora maggiore.

E se al mio bambino non piace o piange?

Per i neonati il contatto con l'acqua rappresenta, in genere, una straordinaria esperienza di gioco e di libertà. Il pianto può essere fisiologico e non deve spaventare le mamme: è un modo per il piccolo di adattarsi ad un nuovo ambiente che non conosce. Il piccolo avverte l'esperienza in piscina come negativa se questa è vissuta con tensione dalla mamma: il corso non è solo "imparo a fare cic ciac" ma è un coinvolgimento globale psicofisico che coinvolge in modo profondo il bambino e il genitore.

10-18 mesi 

In questo corso insegniamo a conoscere i compagni, a effettuare delle prese più complesse,  a immergersi e a utilizzare diversi supporti.

19-26 mesi

In questo corso insegniamo a utilizzare tutti i supporti a loro disposizione, a giocare attivamente con il genitore di riferimento e i compagni e a effettuare i primi galleggiamenti.

3-9 mesi

In questo corso insegniamo a conoscere e la familiarizzare con l’acqua, acquisire le prese fondamentali, sperimentare le prime immersioni e arricchire la relazione con il genitore di riferimento.

NUOVO CORSO!

40 giorni - 6 mesi

Il corso per i genitori dei bimbi appena nati che vogliono sperimentare il contatto con i propri cuccioli in un ambiente protetto e riparato che tuteli la loro ipersensibilità all’ambiente esterno guidati dalla dott.ssa Ines Figini, grande esperta dello sviluppo neuro e psicomotorio dell’età evolutiva.

Il corso è pensato per i bimbi che vogliono approcciarsi precocemente all’acqua, ai prematuri e a tutti i bimbi nati molto piccoli.

È prevista la possibilità dell’intervento di entrambi i genitori durante la 4° e durante l’ultima lezione del corso.

Scopri gli altri livelli